Benvenuti a Technodiversity!

Lettere e Atti della Società della Tecnodiversità

Technodiversity


Dichiarazione

L'attuale corso dello sviluppo tecnologico globale è raccontato da due alternative uniche di esistenza tecnologica: quella proposta dal modello capitalista neoliberale, guidato dagli Stati Uniti, e quella cinese, guidata dalla potenza asiatica, che insieme ad altre, ha appena lanciato il più importante accordo commerciale del mondo, la Nuova Via della Seta. Quali sono le implicazioni della geopolitica della tecnologia per noi, per le persone e per i luoghi dove le infrastrutture politiche, scientifiche e tecnologiche non sono limitate, al fine di intraprendere un percorso di sviluppo tecnologico alternativo, che permetta un contrappeso a queste narrazioni uniche sul modello mondiale?

In questo spazio ci proponiamo di aprire la discussione sulla geopolitica della tecnologia ancorata alla geopolitica della conoscenza. Così come denunciamo la chiusura della pluralità epistemologica storica, l'epistemicidio come progetto occidentale moderno, sosteniamo che i sistemi socio-tecnici egemonici contribuiscono come strumento per la realizzazione di questo progetto. Lo sterminio della diversità si traduce anche nella chiusura di universi tecnologici plurali, che riflettono le esigenze, le caratteristiche e le visioni di quelle comunità che sono state storicamente escluse.

Pensiamo che sia necessario promuovere iniziative a diverse scale che ci permettano di avanzare in un'agenda politica critica sul ruolo svolto dai governi dei nostri Paesi nel colonialismo interno materializzatosi nella aziendalizzazione delle politiche tecnologiche, nell'abbandono della sovranità e nell'imposizione di modelli mondiali unici. Riteniamo che la pandemia abbia dimostrato che si tratta di un dibattito urgente e che è necessario agire per invertire questa tendenza.

Con questo spazio speriamo di contribuire a questa agenda.


Versioni = EN · ES · PT · BR · IT · FR · DE


Editori


Collegamenti